Scheria Cup 24 Ischia

Originale regata organizzata dalla Lega Navale Italiana sezione Isola d’Ischia ed il comune di Forio.  24 ore intorno ad Ischia con partenza da Forio. L’obiettivo è quindi massimizzare in un tempo definito, il numero di miglia percorse. Aperta alle imbarcazioni ORC, IRC e catamarani.

Misurare la distanza percorsa in un certo tempo presenta una serie di vantaggi riassumibili come segue:

1) Certezza di orario di inizio e fine regata

2) Impossibilità di classificarsi fuori tempo massimo

3) Si corre tutti nelle stesse condizioni meteo-marine

4) Maggiore validità dei coefficienti di compenso per via della rotta circolare.

La classifica viene semplicemente stilata secondo il numero di miglia percorse in 24 ore moltiplicate per il coefficiente di compenso Time on Time.

Pagina ufficiale della regata:  http://www.scheriacup24.it/it/stage/


Edizione 2020: Originariamente fissata il 9-10 maggio è stata prima spostata ad Ottobre e poi purtroppo cancellata. 


Edizione 2018: dal 25 al 27 maggio  

Classifica 2018 Overall distanza reale

classifica scheria cup overall distanza reale (2)

Bando della Scheria Cup 2018:

http://www.scheriacup24.it/it/stage/bando-scheriacup24-2018/

Commento all’edizione 2018 (articolo tratto da La Repubblica https://www.repubblica.it/sport/vela/2016/04/18/news/scheria_cup_24_la_24_ore_di_ischia-137910685/)

La seconda edizione della ScheriaCup24 conferma il successo della regata e della formula del massimo percorso nelle 24 ore intorno all’isola di Ischia.

Girotondo di 24 ore intorno all’isola di Ischia. Tanto da guadagnare e niente da perderci. Scenari bellissimi, condizioni meteo marine da favola e molto variabili, emozione della regata e vela piacevolissima. Sarà anche per questo che la seconda edizione della Scheria Cup ha confermato il successo. Il segreto è nella formula, con le imbarcazioni impegnate a percorrere quante più miglia possibili attorno l’isola nelle 24 ore. Formula ideata da Filippo D’Arrigo e organizzata dal Comune di Forio e dalla sezione della Lega Navale Isola d’Ischia. Il valore assoluto di questo successo è da attribuire soprattutto all’isola d’Ischia che con la sua eterogeneità morfologica, offre un campo di regata molto complesso e variegato. Un isola non più conosciuta solo per le sue bellezze paesaggistiche e le benefiche acque termali ma anche come un posto dove ogni velista può mettere alla prova le proprie capacità tecniche. Come sempre accade in ogni regata, a farla da padrone è stato il vento. Dalle ore 12:09 di sabato 16 aprile, momento in cui è stato dato il segnale di partenza, e per le successive 24 ore, i 21 equipaggi partecipanti hanno dovuto lottare contro un incostante brezza che ha più volte cambiato direzione e intensità lasciando a lungo le vele sgonfie. Il vento di 8-9 nodi, proveniente da nordest, ha fatto si che le imbarcazioni partissero dalle acque antistanti il Comune di  Forio, alla volta del Castello Aragonese, con una rotazione dell’isola in senso orario. Una lieve brezza di Scirocco ha accompagnato i velisti per le ore notturne mentre la totale assenza di vento ha contraddistinto le ultime  e decisive ore della regata.  L’imbarcazione Nientemale, il First 40 della L.N.I. di Pozzuoli,degli armatori Osci e Calcagni , vincitore della scorsa edizione, continua a mantenere il record di miglia percorse nelle 24 ore (89,83 miglia) stabilito nell’edizione 2015. Nientemale vince anche la speciale classifica ORC sul primo giro dell’isola “una regata nella regata”, a completare il podio del primo giro due imbarcazioni della LN.I. di Ischia, al secondo posto Camaleonte 3, dinamica 940 dell’armatore Francesco Lamagna e al 3 posto Scheggia, evolution 10 di Antonio Postiglione. Queste tre imbarcazioni più Doppiosenso, il catamarano Mattia 28 dell’armatore Gianni  hanno fatto più giri di tutti , in totale 3 giri e mezzo dell’isola d’ischia per un totale di 54,53 miglia nautiche. Ancora Nientemale fa anche il giro più veloce. Camaleonte 3 vince anche in tempo reale mentre in classifica overall in tempo compensato vince Alben II, l’Elan 31 dell’armatore Camozzi della Se.Ve Na. M. Mlitare seguita al secondo posto da Pompa Pà, il Melges 20 di Neri Vittoriano del Club Nautico della vela e al terzo posto da Balla coi lupi di Lucia Cigliano della L.N.I di Ischia. In classifica ORC sul podio piu alto va Patricia Hilton, il First 34.7 dell’armatore Buonomo della LN.I di Napoli , al secondo posto Dolcerezza , il Comet 36s di Ciaglia di Mascalzone Latino e al terzo posto Emanuela, il Sunshine38 dell’armatore Buono della L.N.I di Ischia.

I due multiscafi partecipanti, White Whales di Raffaele Brancati e Doppiosenso di Alessandro Giannini, hanno concluso al 6 e settimo posto in classifica overall distanza reale con una velocità media di soli 2.12 kt, dato il debolissimo vento avuto durante le 24 ore.

il video: https://www.youtube.com/watch?time_continue=82&v=C8nwwwOd5gc

Ingaggio con zero vento alla Scheria 20180527
Ingaggio con zero vento tra Doppiosenso e White Whales

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...